Ordinanza n. 65 del 25 febbraio 2011 Corte Costituzionale

0
49

Ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato – Configurazione della fattispecie come reato.

 

LA CORTE COSTITUZIONALE
per questi motivi

riuniti i giudizi,

dichiara la manifesta inammissibilità delle questioni di legittimità costituzionale dell’articolo 10-bis del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286 (Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero), aggiunto dall’art. 1, comma 16, lettera a), della legge 15 luglio 2009, n. 94 (Disposizioni in materia di sicurezza pubblica);
dell’articolo 16, comma 1, del medesimo decreto legislativo n. 286 del 1998, come modificato dall’art. 1, comma 16, lettera b) e comma 22, lettera o), della legge n. 94 del 2009; nonché dell’articolo 62-bis del decreto legislativo 28 agosto 2000, n. 274 (Disposizioni sulla competenza penale del giudice di pace, a norma dell’articolo 14 della legge 24 novembre 1999, n. 468), aggiunto dall’art. 1, comma 17, lettera d), della legge n. 94 del 2009, sollevate, in riferimento agli articoli 3, 25 e 27 della Costituzione, dal Giudice di pace di Montepulciano e, in riferimento agli articoli 2, 3, 10, 25, 27, 97, 111 e 117 della Costituzione, dal Giudice di pace di Palermo, con le ordinanze indicate in epigrafe.

Così deciso in Roma, nella sede della Corte costituzionale, Palazzo della Consulta, il 21 febbraio 2011.

F.to:
Ugo DE SIERVO, Presidente
Paolo GROSSI, Redattore
Gabriella MELATTI, Cancelliere

Depositata in Cancelleria il 25 febbraio 2011.
Il Cancelliere
F.to: MELATTI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here