Intervista su Famiglia Cistiana

0
79

Intervista su Famiglia Cristiana

Anno LXXXI n. 9 del 27 febbraio 2011

 

SOPRAVVIVENZA BUROCRATICA

Io e mia moglie, che è Moldava, ci siamo sposati nel 2001. È stato in quell’occasione che ho cominciato a cercare informazioni su Internet riguardo i documenti necessari ed è cosi che ho capito che ne sapevo più io delle persone con cui entravo in contatto” , racconta Amedeo Intontì che è diventato un punto di riferimento per chi decide di sposare una persona straniera.

Le complicazioni sono state tali da spingerlo a scrivere un libro dal titolo significativo, Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero (acquistabile sul Web) e a fondare l’Associazione coppie miste che si occupa della tutela legale.

Amedeo, insegnante ed ex campione di Bridge, sposato con una violoncellista Moldava, raccontando come ha superato la sua personale odissea e ripensandoci si chiede come possa riuscirci una persona che non ha studiato.

I suoi consigli sono chiari: “Prepararsi a una trafila burocratica che non finisce con il matrimonio e che dura circa cinque anni e si ripresenta con l’arrivo dei figli; imparare ad affrontare le richieste del burocrate; studiare e prepararsi per non arrivare impreparati e cercare di saperne sempre di più dei funzionari che si incontrano”.    O.V.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here