Sono ormai la maggioranza le questure d’Italia che mettono a disposizione su internet l’elenco dei permessi in consegna

Permessi di soggiorno: la consultazione anche su internet

Sono ormai più di 900mila i cittadini stranieri che attendono il rinnovo del permesso o della carta di soggiorno. Infatti, su un milione 310mila richieste presentate alle Poste dall’11 dicembre 2006, data di avvio della nuova procedura, solo 370mila hanno avuto risposta. E malgrado gli sforzi del ministero dell’Interno, che con una serie di circolari ha tentato di garantire pieni diritti anche a chi è in possesso soltanto della ricevuta postale, la vita di chi attende il rinnovo resta per molti aspetti piena di ostacoli. Sono numerosi infatti gli uffici che non riconoscono la piena validità della ricevuta. E non consentono quindi a chi ha il documento scaduto di lavorare, iscriversi all’anagrafe, rinnovare la tessera sanitaria, prendere la patente e così via.

I tempi di rilascio dei nuovi documenti elettronici possono variare sensibilmente da città a città. Se infatti la stampa del tesserino da parte dell’Istituo poligrafico richiede solo 3-4 settimane, l’attesa per avere il primo appuntamento in questura va dai quattro mesi di Napoli ai due anni di Treviso. Nel frattempo, gli uffici immigrazione di molte città italiane si sono attivati per ridurre le code e le lunghe attese al telefono per migliaia di cittadini stranieri che tentano di avere notizie dei loro documenti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here