Coppie miste e Decreto Flussi 2011

0
169

Coppie miste e Decreto Flussi 2011

come conquistare una quota

Com’è noto, ci sono grosse difficoltà per far entrare in Italia il proprio partner straniero se proviene da uno di quei paesi a forte immigrazione verso l’Italia. Non esiste, infatti, il visto per matrimonio, come previsto invece per paesi più burocraticamente civilizzati del nostro. Un visto turistico lo rilasciano molto raramente ed i consolati non avvisano neppure l’utente della difficoltà ad ottenerlo.

Ora con il nuovo decreto flussi 2011 qualche spiraglio si apre, anche per le coppie in cui uno dei due è in attesa di divorzio e quindi non si può ancora sposare, ma anche per le coppie omosessuali, che pur esistono. Anche familiari per cui non si riesce ad effettuare un ricongiungimento possono utilizzare questa opportunità.

Tralascio le indicazioni operative che sono riportate in una apposito nostro topic al link http://www.tuttostranieri.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=22283 , ma vorrei ben fornire qualche indicazione per aumentare le probabilità di riuscita.

Scelto il settore (paesi che hanno stipulato convenzioni o colf e badanti) e quindi il giorno del clik day, potete fare voi stessi l’assunzione se ne avete i requisiti, oppure potete scegliere un parente o un amico che li abbia. Considerate che una assunzione per colf e badanti part-time a 20 o 24 ore settimanali verrà a costare in contributi circa 100,00 euro/mese. All’inizio l’assunzione la perfeziona chi la chiede, ma nulla vieta che dopo uno o due mesi lo straniero possa trovare un altro lavoro oppure si licenzi per … sposarvi in Italia.

Vediamo ora le condizioni ottimali per conquistare una quota.

I datori di lavoro – Per uno straniero possono esserci fino a n. 5 datori di lavoro che fanno domanda. Trovatevi, quindi, un numero sufficiente di amici e/o parenti che la facciano.

Il computer – Anche il computer può avere una influenza sul risultato. Adoperate un computer non vecchio e con un sistema operativo nuovo e/o aggiornato.

La connessione – Consiglio caldamente una connessione Telecom, perché le altre talvolta possono non avere larghezza di banda sufficiente per reggere il carico di tutte le connessioni che ci saranno in contemporanea.

Altri suggerimenti – Nell’ultimo clik day le istruzioni consigliavano di non disconnettere il computer se non si riceveva risposta. Il risultato fu che qualcuno rimase connesso fino a metà giornata senza riuscire a combinare nulla. Un mio amico, su mio suggerimento, chiuse e riaprì la connessione dopo 20 minuti ed al secondo tentativo riuscì ad inviare la domanda al 32° minuto, conquistando la quota. Non adoperate i patronati per spedire la domanda. Questi hanno un numero elevato di domande che vengono inserite una dietro l’altra dopo che stabiliscono la connessione. Se hanno mille domande, l’ultima avrà sempre meno probabilità di conquistare la quota. Se potete, fate partire la domanda da Roma, perché è presso il Ministero dell’Interno che probabilmente saranno posizionati i computer addetti alla ricezione. Minore è il percorso del segnale che chiede la connessione e più veloce sarà l’arrivo. Se poi qualcuno vorrà fornire qualche altro suggerimento, ben venga sul forum al link di cui sopra.

Tutti questi suggerimenti hanno ovviamente un carattere assolutamente indicativo e non possono garantire nulla.

Un buon clik day per tutti.

Amedeo Intonti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here