Tutto Stranieri

Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

News:

Prova la nuova app Android per navigare sul forum TuttoStranieri

Autore Topic: Roma: inviata pratica per posta (senza appuntamento)  (Letto 37441 volte)

dangelus

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 9
Roma: inviata pratica per posta (senza appuntamento)
« il: 07 Settembre 2011, 06:33:36 »

Cari amici,
ho inviato la pratica completa (documenti, versamento, modello richiesta, ecc) per la richiesta di cittadinanza alla Prefettura di Roma, con un bel plico raccomandato a.r.
Vi terro' aggiornati sugli sviluppi.

Ciao,
Dangelus
Connesso


Amedeo

  • Amministratore
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 1915
Re: Roma: inviata pratica per posta (senza appuntamento)
« Risposta #1 il: 07 Settembre 2011, 07:08:32 »

Cari amici,
ho inviato la pratica completa (documenti, versamento, modello richiesta, ecc) per la richiesta di cittadinanza alla Prefettura di Roma, con un bel plico raccomandato a.r.
Vi terro' aggiornati sugli sviluppi.

Ciao,
Dangelus

Tra circa un mese inoltragli una richiesta di accesso agli atti.

Un saluto,
Connesso
Amedeo

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

e-mail (solo casi riservatissimi): amedeo_si@yahoo.it

giobry

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 1
Re: Roma: inviata pratica per posta (senza appuntamento)
« Risposta #2 il: 07 Settembre 2011, 10:55:23 »

Dangelus, facci sapere come procede, voglio utilizzare anch'io questo sistema. Non è possibile diversamente viste le date disponibili degli appuntamenti on-line! Scadrebbe ogni documento
Connesso

guardase

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 9
Re: Roma: inviata pratica per posta (senza appuntamento)
« Risposta #3 il: 07 Settembre 2011, 17:39:49 »

bravo facci sapere come andrà!!

in bocca al lupo!
Connesso

CarlosTevez

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 48
Re: Roma: inviata pratica per posta (senza appuntamento)
« Risposta #4 il: 24 Novembre 2011, 15:33:49 »

Caro Dangelus,

anch'io sono intenzionato a fare per mia moglie la richiesta via Raccomandata R/R qui a Roma, dato che ora a Roma non solo non si prendono online appuntamenti a breve, ma non funziona neanche più il sito per prendere appuntamenti!
[A proposito di tale prenotazione online: io ho provato a qualsiasi ora negli ultimi 2 mesi (e da differenti IP e con diversi browser) ma mi dice sempre 'Date non disponibili riprovare in un secondo momento': qualcuno ha notizie al riguardo? vi funziona? oppure sapete perché non funziona più e nel caso, come fate per prendere appuntamento? Nel caso posso aprire un'altra discussione al riguardo, per non andare offtopic in questa].

Riguardo questa, Dangelus ti chiederei cortesemente: essendo passati circa 2 mesi e mezzo da quando avevi inviato la tua raccomandata, qual è la situazione? hai avuto riscontri dalla Prefettura? hai fatto nel frattempo la richiesta di accesso agli atti e hai avuto riscontri?

Te lo chiedo solo perché anch'io nelle prossime settimane dovrò inviare la raccomandata e vorrei capire che feedback successivi aspettarmi.

Grazie mille,
ciao CT

   
Connesso

dangelus

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 9
Re: Roma: inviata pratica per posta (senza appuntamento)
« Risposta #5 il: 07 Dicembre 2011, 09:18:07 »

Cari amici,
la cosa e' andata cosi':

  • 07/09/2011: Inviata raccomandata
  • 13/09/2011: Raccomandata consegnata
  • 15/10/2011: Arrivata ricevuta di ritorno a casa
  • 17/10/2011: Richiesta di nominativi responsabili e accesso agli atti (per posta, PEC, e-mail e fax)
  • 21/10/2011: Raccomandate accesso atti consegnate
  • 15/11/2011: Ricevuto fax a casa con autorizzazione accesso agli atti e codice K10
  • 22/11/2011: Tentativo di accedere agli atti ma non c'era il responsabile in sede
  • 23/11/2011: Ricevuta a casa lettera datata 17/10/2011 ma affrancata 15/11/2011 di avvio procedimento di concessione

Quindi in queste date trovo delle strane coincidenze:
Il procedimento e' stato avviato il giorno che hanno ricevuto la richiesta di accesso agli atti.... Hmmm, che strana coincidenza.
Il giorno che mi spediscono il fax di autorizzazione ad accedere agli atti e' anche lo stesso giorno che mi mandano la lettera avvisandomi che il procedimento e' stato avviato...

Mi sento di dire una cosa, anche se una semplice supposizione: penso che se non avessi inviato la richiesta di accesso agli atti, oggi non avrei ancora ricevuto nulla.

Comunque mi sono procurato il telefono del responsabile e adesso iniziero' a cercare di contattarlo per un appuntamento per accedere agli atti.
Vi tengo aggiornati.

Grazie,
Dav

Connesso


CarlosTevez

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 48
Re: Roma: inviata pratica per posta (senza appuntamento)
« Risposta #6 il: 21 Dicembre 2011, 10:39:12 »

Dangelus,

grazie mille degli aggiornamenti e dei chiarimenti.

Seguirò la stessa procedura inviando questo venerdì la richiesta via raccomandata.
Solo per conferma (forse può rispondere anche Amedeo): l'indirizzo della Prefettura cui avevi mandato la richiesta di cittadinanza, tra quelli riportari sul sito della Prefettura, è:
- Piazza Tommaso De Cristoforis 3 00159 Roma (quello che riceve gli appuntamenti)
oppure
- Prefettura di Roma - Area IV bis Ufficio Cittadinanza
Via IV Novembre 119/A 00187 Roma
??

E una domanda: come hai fatto a procurarti il numero di telefono del Responsabile? era indicato nel fax o nella lettera che hai ricevuto dalla Prefettura, o hai potuto ottenerlo in altro modo?

Grazie mille,
CT
Connesso

CarlosTevez

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 48
Re: Roma: inviata pratica per posta (senza appuntamento)
« Risposta #7 il: 09 Gennaio 2012, 21:23:37 »

In attesa di avere una risposta da Dangelus sul quesito di cui sopra (=a che indirizzo della Prefettura ha mandato la richiesta di Cittadinanza) o da altri che l'hanno inviata per posta, vi racconto cosa è successo a noi, una cosa che ci preoccupa non poco.

Come consigliato da vari utenti qui sul forum abbiamo spedito la raccomandata all'indirizzo di Pza De Cristoforis il 23/12; oggi è arrivata la ricevuta di ritorno, MA SENZA NESSUNA FIRMA, TIMBRO O SEGNO DI RICEZIONE, ovvero solo con i numeri stampati dal nostro ufficio postale al momento della spedizione. 

Non capiamo come mai e cosa ciò significhi; e soprattutto abbiamo grandi preoccupazioni sul fatto che la raccomandata, con tutta la documentazione che abbiamo messo insieme per mesi con tanti sfrozi, sia stata smarrita o rimasta in qualche ufficio/casella postale della Prefettura a cui difficilmente riusciremo ad accedere in breve tempo.

Prego chiunque di voi sapesse cosa ciò significhi - oppure chiunque, avendo inviato la richiesta via posta(es. Dangelus), avesse ricevuto la ricevuta di ritorno allo stesso modo - di tranquillizzarci al riguardo.
Naturalmente da domani chiederemo chiarimenti in posta, ma come potete immaginare difficilmente ci daranno indicazioni attendibili o sicure.

Confido in una risposta da chiunque possa aiuarci e ridurre la ns preoccupazione che ora come immaginerete è molto alta...

Grazie,
CT.
Connesso

Amedeo

  • Amministratore
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 1915
Re: Roma: inviata pratica per posta (senza appuntamento)
« Risposta #8 il: 10 Gennaio 2012, 09:01:17 »

In attesa di avere una risposta da Dangelus sul quesito di cui sopra (=a che indirizzo della Prefettura ha mandato la richiesta di Cittadinanza) o da altri che l'hanno inviata per posta, vi racconto cosa è successo a noi, una cosa che ci preoccupa non poco.

Come consigliato da vari utenti qui sul forum abbiamo spedito la raccomandata all'indirizzo di Pza De Cristoforis il 23/12; oggi è arrivata la ricevuta di ritorno, MA SENZA NESSUNA FIRMA, TIMBRO O SEGNO DI RICEZIONE, ovvero solo con i numeri stampati dal nostro ufficio postale al momento della spedizione. 

Non capiamo come mai e cosa ciò significhi; e soprattutto abbiamo grandi preoccupazioni sul fatto che la raccomandata, con tutta la documentazione che abbiamo messo insieme per mesi con tanti sfrozi, sia stata smarrita o rimasta in qualche ufficio/casella postale della Prefettura a cui difficilmente riusciremo ad accedere in breve tempo.

Prego chiunque di voi sapesse cosa ciò significhi - oppure chiunque, avendo inviato la richiesta via posta(es. Dangelus), avesse ricevuto la ricevuta di ritorno allo stesso modo - di tranquillizzarci al riguardo.
Naturalmente da domani chiederemo chiarimenti in posta, ma come potete immaginare difficilmente ci daranno indicazioni attendibili o sicure.

Confido in una risposta da chiunque possa aiuarci e ridurre la ns preoccupazione che ora come immaginerete è molto alta...

Grazie,
CT.

E' un disguido postale causato dalle modalità superficiali con cui la prefettura tratta queste cose.

Consiglio un apposito reclamo scritto sul sito di poste italiane.   Già altre volte è accaduto e con il reclamo si sono ottenute le ricevute timbrate e firmate.

Un saluto,
Connesso
Amedeo

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

e-mail (solo casi riservatissimi): amedeo_si@yahoo.it

adamiani

  • Utente junior
  • **
  • Post: 55
Re: Roma: inviata pratica per posta (senza appuntamento)
« Risposta #9 il: 16 Gennaio 2012, 12:13:26 »

Dal 1° gennaio 2012 la pubblica amministrazione non può richiedere documenti che già possiede.
Dall'elenco dei documenti che la prefettura richiede ci sono quelli sulla residenza storica, la copia integrale dell'atto di matrimonio, ecc ecc.
Se si considera che quelli che lo stato italiano non possiede sono soltanto i primi due, ovvero l'estratto di nascita legalizzato e tradotto e il
certificato penale del paese d'origine legalizzato e tradotto, nella domanda dovrebbero essere inclusi solo:

- Modulo di domanda compilato in tutte le sue parti, completo di firme e con marca da bollo da € 14.62
- Estratto dell'atto di nascita legalizzato munito di traduzione legalizzata.
- Certificato penale del paese di origine (e degli eventuali Paesi terzi di residenza) legalizzato e munito di traduzione legalizzata.
- Ricevuta del versamento del contributo di 200 € (come da facsimile riportato all'interno del   modulo di domanda)
e fotocopia di un documento di riconoscimento.

C'è qualcuno che ha notizie a riguardo?
Per mia moglie devo chiedere la cittadinanza (per matrimonio) tra un po'.

Saluti,
adamiani
Connesso

Amedeo

  • Amministratore
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 1915
Re: Roma: inviata pratica per posta (senza appuntamento)
« Risposta #10 il: 16 Gennaio 2012, 17:13:39 »

Dal 1° gennaio 2012 la pubblica amministrazione non può richiedere documenti che già possiede.
Dall'elenco dei documenti che la prefettura richiede ci sono quelli sulla residenza storica, la copia integrale dell'atto di matrimonio, ecc ecc.
Se si considera che quelli che lo stato italiano non possiede sono soltanto i primi due, ovvero l'estratto di nascita legalizzato e tradotto e il
certificato penale del paese d'origine legalizzato e tradotto, nella domanda dovrebbero essere inclusi solo:

- Modulo di domanda compilato in tutte le sue parti, completo di firme e con marca da bollo da € 14.62
- Estratto dell'atto di nascita legalizzato munito di traduzione legalizzata.
- Certificato penale del paese di origine (e degli eventuali Paesi terzi di residenza) legalizzato e munito di traduzione legalizzata.
- Ricevuta del versamento del contributo di 200 € (come da facsimile riportato all'interno del   modulo di domanda)
e fotocopia di un documento di riconoscimento.

C'è qualcuno che ha notizie a riguardo?
Per mia moglie devo chiedere la cittadinanza (per matrimonio) tra un po'.

Saluti,
adamiani

Se la situazione è questa le tue considerazioni sono esatte.

Un saluto,
Connesso
Amedeo

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

e-mail (solo casi riservatissimi): amedeo_si@yahoo.it

adamiani

  • Utente junior
  • **
  • Post: 55
Re: Roma: inviata pratica per posta (senza appuntamento)
« Risposta #11 il: 09 Febbraio 2012, 10:36:35 »

giusto per completezza di informazione in seguito due link attinenti:

la legge:
http://www.normattiva.it/uri-res/N2Ls?urn:nir:stato:legge:2011-11-12;183

la circolare del ministero dell'interno alle prefetture:
http://www.servizidemografici.interno.it/sitoCNSD/documentazioneRicerca.do?metodo=dettaglioDocumento&servizio=documentazione&ID_DOCUMENTO=1247&codiceFunzione=CR&codiceSettore=DO

I siti delle prefetture chiedono ancora i documenti come se la legge e la circolare non ci fossero.
Connesso

CarlosTevez

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 48
Re: Roma: inviata pratica per posta (senza appuntamento)
« Risposta #12 il: 09 Febbraio 2012, 15:35:06 »

Buongiorno a tutti,
riprendo il tema introdotto più sopra, oggetto del topic, ovvero l'iter dell'invio per posta, per richiedere un suggerimento.

Abbiamo fatto come consigliato, ovvero un reclamo a Poste Italiane (per la raccomandata non siglata dalla Prefettura), via numero verde (7 solleciti), via fax (4 fax) e via sito internet. Ad oggi dopo un mese dal reclamo non abbiamo alcun risontro da Poste Italiane.

Secondo voi conviene che già facciamo in parallelo la richiesta di accesso agli atti alla Prefettura; oppure è più prudente aspettare a farlo quando ci ri-arriverà nuovamente la ricevuta di ritorno debitamente siglata e firmata?

Il timore infatti è di fare ora una richiesta di accesso agli atti e vederci rispondere dalla Prefettura che non hanno notizie della domanda inviata o l'hanno smarrita o comunque che senza data della ricezione non riescono a ritrovarla.

Grazie a chi potrà consigliarci,
CT.
Connesso

Amedeo

  • Amministratore
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 1915
Re: Roma: inviata pratica per posta (senza appuntamento)
« Risposta #13 il: 09 Febbraio 2012, 16:52:08 »

Buongiorno a tutti,
riprendo il tema introdotto più sopra, oggetto del topic, ovvero l'iter dell'invio per posta, per richiedere un suggerimento.

Abbiamo fatto come consigliato, ovvero un reclamo a Poste Italiane (per la raccomandata non siglata dalla Prefettura), via numero verde (7 solleciti), via fax (4 fax) e via sito internet. Ad oggi dopo un mese dal reclamo non abbiamo alcun risontro da Poste Italiane.

Secondo voi conviene che già facciamo in parallelo la richiesta di accesso agli atti alla Prefettura; oppure è più prudente aspettare a farlo quando ci ri-arriverà nuovamente la ricevuta di ritorno debitamente siglata e firmata?

Il timore infatti è di fare ora una richiesta di accesso agli atti e vederci rispondere dalla Prefettura che non hanno notizie della domanda inviata o l'hanno smarrita o comunque che senza data della ricezione non riescono a ritrovarla.

Grazie a chi potrà consigliarci,
CT.

Una richiesta di accesso agli atti metterà in evidenza cosa è accaduto: ricezione o non ricezione.

Un saluto,
Connesso
Amedeo

Autore di:
- Manuale di sopravvivenza burocratica per italiani con partner straniero
- Ricongiungimento ... step by step
reperibili su www.edizionidellimpossibile.com

e-mail (solo casi riservatissimi): amedeo_si@yahoo.it

CarlosTevez

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 48
Re: Roma: inviata pratica per posta (senza appuntamento)
« Risposta #14 il: 10 Febbraio 2012, 10:33:19 »

Grazie Amedeo.

Un chiarimento però al riguardo: nel modello di richiesta accesso agli atti presente qui sul forum (ho preso ad es. quello postato da Senesef nella discussione: http://www.tuttostranieri.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=19430) sono riportati come allegati:
"1. copia dei propri documenti di identità;
2. copia della ricevuta di presentazione della documentazione per ottenimento della cittadinanza della sottoscritta ConiugeB"

Nel nostro caso, non avendo la ricevuta di presentazione (perché la domanda è inviata per posta) e avendo solo una ricevuta di ritorno bianca, che cosa possiamo allegare/indicare?

Grazie,
CT.
Connesso
Pagine: [1] 2 3 ... 7   Vai su